ANTIDEDALO . MAIL A PSICOLOGI E PSICHIATRI

ANTIDEDALO. Una mail  invito ad intervenire alle associazioni ed agli psicologi e  psichiatri
Sono Paolo Ferraro, magistrato, la cui vicenda è pubblica e di rilievo pubblico,  ma altresì il cui lavoro di analisi e denuncia , provata, è entrato nella opinione pubblica , http://www.video.mediaset.it/video/mistero/puntate/302685/le-teorie-di-adam-kadmon.html , nonostante i molteplici tentativi di azzittirmi , e un vero e proprio sequestro di persona patito il 21 Maggio del 2009 . 

Vi scrivo tuttavia per segnalarvi un recente articolo di denuncia pubblica e di analisi che non poteva non essere portato ala vostra attenzione specifica e alla vostra coscienza professionale, ma anche di cittadini, onde  mettervi in condizione , almeno, di poter decidere di intervenire e riflettere collettivamente sul tutto. 
In ciò che leggerete con intelligenza ( “guardando dentro ” ) troverete anche  le chiavi di lettura storiche di un più profondo  perchè,  riferito a come sia stato approvata di corsa da un ramo del Parlamento una delle misure più terrificanti,  nel settore di vostro interesse, inerente la possibilità di ricovero coattivo per sei mesi  più sei,  mediante mera certificazione e  di avvalersi di strutture private , nonchè di nomina di tutore del soggetto ricoverato. 
Difatti mi preme sottolineare che rilevo una sviluppata inconsapevolezza dei dati di quadro e generali, ed un approccio endoprofessionale  inadeguati a cogliere il tema ultimo anche. 
La “diatriba teorica” tra basagliani e non, e una impostazione generale sul tema dei disturbi psichici e della personalità, resta alle spalle o non è più interessata, quando viene superata da una serie di dati e conoscenze spesso celate, ma ormai di publico dominio, che indicano un uso mirato e finalizzato della psichiatria , intorno a progetti precisi. 
Di questo e della gravità di ciò si parla, non del vero tema della salute psichica e della tutela e guarigione od accompagnamento , e delle società e delle famiglie che si confrontano con queste questioni dolorose. 
Ma di un tema ben generale si tratta e di rilievo storico e politico,  oltrechè deontologico professionale, ferme restando le responsabilità giuridiche penali e civili, e la più amplia responsabilità politica.   
Un memoriale depositato anche alla Procura di Teramo    ( http://paoloferrarocddgrandediscovery.blogspot.it/2012/04/memoriale-depositato_13.html ), con link ipertestuali e le connesse documentazioni ivi compresa la banca dati desecretata del progetto MK ULTRA, 
un brogliaccio con gli audio  ( http://paoloferrarocddgrandediscovery.blogspot.it/2012/04/prova_24.html ) inerenti le attività e tecniche accertate in una abitazione civile dela Cecchignola ( quartiere militare a Roma) e la diffusione dei brani salienti ai fini di prova dell’uso delle tecniche di condizionamento relative (a prescindere in questa sede dalla gravità dei reati e dei fenomeni denunciati) 
ed una memoria (  http://paoloferrarocddgrandediscovery.blogspot.it/2012/04/la-grande-discovery-uso-della-pista.html )  che illustra come siano state poste in essere complesse attività orchestrate e gestite da una serie di “luminari ” della scienza vostra umiliata nella pratica , ma da voi ben diversi , con tematiche che attingono più strettamente a quelle che vi propongo attraverso l’articolo più avanti illustrato  , 
assicurano, anche attraverso link ipertestuali,  tutto ciò che serve di principio a farvi valutare, se ne aveste bisogno,  la verificabile fondatezza di quanto a contorno dela mia richiesta a voi.
Una richiesta  di intervento critico su piani generali, e di concreto e diretto intervento deontologico e professionale . 
DEbbo assolutamente precisare. Nulla di personale in questa sede, che gli strumenti sono altri e di questi mi avvarrei (avvarrò)  nel silenzio, e rivolto alle autorità ed agli ordini professionali con riferimenti concreti ed individuali e prove .  Tra le varie cose essendomi opportunamente  munito di registrazioni di condotte “esilaranti ” e gravissime di psichiatri che vanno dalla letterale costruzione di una identità poggiate su fatti tanto falsi ed artatamente inventati da lasciare scioccati gli astanti ( scioccati della oggettiva falsità  dimostrabile senza alcun altro ausilio che la semplice osservazione : provate ad immaginarvi uno psichiatra che teorizza l’assoluto isolamento di una persona che vive felice in una famiglia nuova composta da compagna  e due figli, o mentre lavora con centinaia  di persone in tutta Italia e ha realizzato 50 conferenze in un anno, ben noto per la sua solare comunicatività ottimismo, serietà e vitalità. ed immaginatevi questo psichiatra  che, ricattato, solo dieci giorni prima aveva chiesto aiuto ad avvocati  parlando di “persone molto pericolose” e pressioni  ricevute, crea lo schema del deliroide nei confronti di un intellettuale da fermare, e poi illustra vari profili  completamente inventati o falsificati estremizzando o ribaltando  peculiarità ”  personali ” ascritte senza alcun pudore e senso di autoironia  non alle doti dalla natura affidate ma al regno delle patologie !!!  ) allo  strappare , ripeto, strappare  test  da me svolti, in “diretta audio ” dopo essersi lamentato l’ulteriore  “tecnico” della congruenza e reale aderenza alla mia personalità delle risposte date !!! 
Un fatto meritevole di immediata sospensione  dall’albo, e si è arrivati  sino al contrattare apertamente dinanzi a me con aria strafottente o intimidatoria , quale diagnosi utilizzare  più idonea a zittire .. e fermare la mia attività di informazione pubblica, declinando ” si tratta di una scelta condivisa ” ( ovviamente la condivisione in ambiti riservati e dichiaratamente  extraprofessionali ed  extraistituzionali, come da regola   ).  Tant’è .. e  ovviamente non mi dilungo oltre. Ma, a scanso di ogni reale od artificiale  equivoco,  mi corre l’obbligo di mettere a disposizione vostra almeno alcune delle numerose relazioni e certificazioni da me raccolte che illustrano proprio le  doti e caratteristiche specifiche  di un magistrato la cuistoria professionale e la cui attuale identità umana e politica è al di sopra di ogni dubbio quelle prese di mira da incalliti delinquenti in giacca e cravatta, ahimè tinta finto “rossa”, ma l’ aspetto cromatico non rileva . Peraltro la  storia su vari piani rileva,  e la lettera ai magistrati sotto riportata sub 2, vi chiarirà meglio portata e delicatezza dei contesti che mi riguardano.  La allego al  solo al fine di capire e apprezzare le conclusioni ed i temi generali che vi proponiamo.  
Non disturberei i destinatari in indirizzo se non vi fossero piuttosto in gioco valori e principi che  riguardano la scienza ,  il metodo e la deontologia della vostra professione e se le vicende GENERALI da me appositamente segnalate non avessero riguardo ad aspetti storici e  di più amplio respiro.  
In particolare con la presente segnalo l’articolo appresso indicato, ormai in fase di diffusione, che esplicitamente indica derive e loro radici,  nonchè possibili filoni di approfondimento strettamente inerenti le attività professionali di vostra pertinenza ed interesse, ovviamente nelle deviate ed eterodosse loro utilizzazioni programmatiche .
 Ovviamente il discorso è implicitamente esteso alle pratiche celate ed attività connesse, a partire dalle tecniche di condizionamento mentale ed uso improprio della psicologia a fini anche militari, ma anche piegate alla realizzazione di pratiche ed attività  illegali , di settori deviati. La concreta esistenza ed individuazione i tali settori, dopo le prove assicurate tramite  un accurato lavoro di informazione e documentazione , è storicamente stata assicurata . 
Ne consegue che  affido a voi ogni ulteriore vaglio, perchè necessario. Ma vi richiedo espressamente di esser consapevoli che il nostro diverso approccio,  storico informativo, politico e legale, non si deve o può meramente giustapporre ad un  approccio generale e deontologico vostro: tali approcci  debbono e non possono non integrarsi, a nostro modo di vedere,  pena la creazione di sacche chiuse ed autoreferenziali di sapere ipostatizzato come meramente tecnico , contrariamente al vero. E non vi è bisogno che io spieghi a voi chi e perchè abbia interesse a isolare i comparti anche culturali ed a gestire   logiche professionali conchiuse, o assicurare le miopie e gli opportunismi che tali situazione implementa ed assicura favorendo l’impunità . 
L’articolo, non scritto da uno di voi, illustra implicitamente ed esplicitamente alcune delle  questioni di preoccupante rilievo generale da noi individuate e anche indica filiere e ragioni di queste .. abbozzandone solo una analisi , ma precisa. La allusione alle  strutture  e sperimentazioni ” sui ” tossicodipendenti” attiene però al tema  più generale e se possibile ancor più preoccupante . 

AI TANTI PSICOLOGI E PSICHIATRI NON DEVIATI 

La psicologia sistemico relazionale ed il pericoloso “dedalo” delle massonerie deviate.

Pezzo ed analisi che prego di vagliare per la massima diffusione, linkandolo o copiando il post presente e diffondendolo ovvero copiando ed incollando il testo integrale con link ipertestuali ,  e per discussione collettiva. GRAZIE PAOLO FERRARO ..

Segnalo questo articolo correlato a vicende notorie ..e a denunce su utilizzi deviati e illegali di percorsi … A quanto mi consta è il primo tentativo scritto di spiegare metodologie, tecniche e utilizzi per fini contrapposti a quelli prefissati dall’etica e dalla deontologia in contesti … specifici e riconducibili ad attività celate . 


Di seguito , atteso  la “ostica” e diretta individuazione delle questioni di quadro, che non potete a nostro modo di vedere del pari trascurare, immetto (1) una breve e riassuntiva indicazione didascalica, (2) una lettera ai magistrati italiani , (3) una esemplificata allegazione di video e link conferenze, (4) un elenco di dati e luoghi dove potrete trovare tutto quello che serve a farvi una coscienza informata ,  poi vagliando a fondo e prendendo,  mi auguro,  una posizione precisa , motivata argomentando dai fatti e sui dati e fatti. 
L’invito finale ad intervenire informarvi e rilanciare un ruolo ed una consapevolezza deontologica , nell’articolo sopra indicato, prendendo direttamente in gestione i temi e le questioni segnalate .. racchiude il senso e la finalità di questa “mail agli psicologi”,  italiani . 
Ritengo  che abbiate la curiosità intellettuale  e l’impegno morale interiori necessari a entrare in sintonia con temi e questioni di importanza cruciale anche per la generale credibilità scientifica e professionale dela categorie di coloro che si occupano della psiche e del’uomo , nella sua complessa natura ed identità anche materiale . 
UN saluto cordiale. 
Paolo Ferraro
CDD Comitato di coordinamento Difendiamo la Democrazia . 

(1) 
1. Paolo Ferraro. Il magistrato, noto per aver portato alla luce oscure vicende, partecipate od oggetto di coperture deviate da psichiatri di regime, magistrati di area deviata e potenti affiliati , riguardanti la città militare della Cecchignola, la caserma di Ascol Piceno ed il caso dell’omicidio di Carmela Melania Rea e la realizzazione di pratiche ed attività coperte di stampo esoterico settario in ambiti civili di casta e militari, con l’utilizzazione di tecnologie e modalità quali quella del progetto MK.ULTRA e MONARCH , fornendo una nuova luce e chiave di lettura allo accertato sviluppo della pedofilia , della pornografia, delle sette a copertura o sfondo satanista e alla irretita subalternità delle caste e della casta politica per prima , deriva “indirizzata ” dei nostri sistemi con finalità anche strategiche . 
Peraltro aldilà di ogni eco pubblica , e della grave vicenda integralmente  documentata e denunciata , con coinvolgimento di una precisa filiera di psichiatri,  oltre ogni lavoro e pubblico riconoscimento per la articolata diffusione di quanto da me appresso e provato,  in oltre 50 conferenze a me richieste in tutta Italia,   la messa a disposizione in rete ed il deposito della  “BANCA DATI” ( non articoli  o libri )  del progetto MK ULTRA, presso la Procura di Teramo, nel contesto di una audizione a me richiesta e avuta per tre ore, i fatti emersi intorno alla caserma Ascoli Piceno con rinvio a giudizio militare di dieci tra ufficiali e sottoufficiali , ho immesso in rete tutte le prove storiche necessarie e insormontabili. ( vedi infine audio e attività di trattamento mentale nel contesto della Cecchignola, e da ultimo i sette minuti aggiunti in coda alla conferenza di ALBA Adriatica. )
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ 

(2) 

2. LETTERA AI MAGISTRATI ITALIANI. 

Ciao,  o buongiorno, collega ,   sono Paolo Ferraro ,

da tre anni conduco una vera e propria battaglia per la verità. Non sò se ti sia arrivata la eco delle denunce e dei fatti che riguardano in realtà tutti noi. 
Non credo che tu possa consentire nel silenzio che venga fatto quello che è stato fatto ad un magistrato della Repubblica la cui storia professionale e la cui attuale identità umana e politica è al di sopra di ogni dubbio, detrazione insufflata o diffamazione perpetrata. 
La  vicenda di pubblico dominio anche internazionale, ormai, si collega inquivocabilmente anche alle vicende recenti sotto la ribalta. 
Vicende tra l’altro specificamente precedute anche da mie conferenze quali quella ” Da Dallas alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi”,  
 Ritengo tu non abbia avuto e abbia non sufficiente tempo  , ma credo sia arrivato il momento di prendere atto   che tutto quello che ho denunciato ed ho subito ad opera degli stessi che oggi attaccano pubblicamente il pool di Palermo e l’indipendenza di pensiero della magistratura , era non solo fondato, come ormai ho dimostrato pubblicamente,  ma di prioritaria importanza per lo Stato costituzionale e per la reale indipendenza anche della magistratura e “forse” anche per il futuro nostro , di tutti noi.  
Mi rendo conto che il mio parlare diretto al posto di strage di Stato di Capaci, di “strage delle massonerie deviate e non attraverso pezzi deviati dello Stato” , rende “più ostico ” il concetto . Ma io ero e mi battevo nella sezione romana di MD quando era magistratura democratica, e quando vi era chi voleva smantellare il  416 bis CP  , chi attaccava con argomenti pelosi il maxi processo e la vulgata rispettivamente difusa era il maxiprocesso sottrae le garanzie e la fattispecie viola il principio costituzionale di determinatezza e tipicità ( sicchè ” potrebba essere applicata anche alle multinazionali ” sic !!!) ,  argomento già in bocca al nipotino di Achille  Lauro …. ( Giuseppe Cascini ) ed al già avvocato rosso-bolognese Stefano Pesci  . Quale fosse la portata giuridica e storico giuridica della fattispecie e a quali cupole criminali si riferisse, e perchè fu così voluta la fattispecie dai magistrati di Palermo, e ancora a cosa pensase Falcone quando riuscì a ottenere la costituzione della DNA,  stà emergendo oggi anche grazie alle nostre conoscenze su ciò  che si muoveva da oltre atlantico,  e che il pentito Buscetta certo sapeva, e che il pentito Calcara descrisse limitatamente al contesto dei poteri deviati e delle massonerie e grandi organizzazioni criminali italiane. 
Ma l’essere stato sotto tiro mira e “botta ” ad opera di coloro oggi difendono pubblicamente un coinvolto nel processo di Palermo … e da chi ha avuto attivato un procedimento di incompatibilità ambientale per ragioni a voi tutti note, la dice molto più lunga di quanto tu possa immaginare .
In rete centinaia di migliaia di notizie su TUTTO, unaGRANDEDISCOVERY da me portata sino alle ultime possibili consegiuenze in termini di prove e verità storico politica. Il mio essere ormai colui che ha avuto il coraggio di denunciare,mostrare, provare e depositare in banca dati a TERAMO il progetto MK ULTRA e MONARCH e indicare come si muovano poteri deviati con quali metodologie e protocolli, mi ha ” un tantino ” sovraesposto. Non vi chiedo di leggere e sentire le ventinaia di migliaia di articoli, analisi, scritti e video che esistono a riguardo sul tema , ma di farvi una idea precisa, sì. 
La mia storia, cultura, sensibilità democratica ed alcune specifiche doti che Tu , da lontano, non hai potuto apprezzare , non mi consentivano altro che quello che ho fatto. 
Con un certo successo, nonostante la violenta rappresaglia subita e fatti gravi di cui ho dato interamente conto e pubblicamente . Proprio chi seguiva e “valutava” le mie caratteristiche … ha agito .. più volte .. negli anni, e,  ora che ho reintrodotto conoscenze analisi e valutazioni sul piano delle verità storico  politiche ( ma utilizzando e importando il metodo logico induttivo concreto a noi caro) mi sento in grado di lanciare alla magistratura un appello morale e politico istituzionale. 
SE puoi e vuoi documentati, fatti una idea, e valuta  se possa essere lasciata sola la battaglia che stò conducendo PER TUTTI NOI e per i valori cui abbiamo giurato fedeltà . 
Non ce ne sarebbe bisogno,  ma ti prevengo: la circostanza che io sia inizialmente caduto in una trappola da protocollo “massonico deviato ” e il punto di attacco (mio sequestro ordito al volo nel 2009 e pista psichiatrica, oltre ad essere state distrutte dall’evidenza , sono oggetto di controprove schiaccianti visibili ad occhio nudo e di relazioni e certificazioni da me raccolte che illustrano proprio le mie doti e caratteristiche specifiche , quelle prese di mira da incalliti delinquenti in giacca e cravatta, ahimè tinta “rossa” ). 
Molti a Roma hanno paura e mi guardano come un illuso eroe romantico . A te dico : ora è venuto il momento di prendere dettagliata posizione , se vuoi e con chi vuoi, in ordine alle vicende da me denunciate .. che passano per Roma, Capua, Teramo, Ascoli Piceno , impattano spezzoni e porzioni di caste deviate , ma inneggiano ai valori della legalità e della giustizia. 
La circostanza che ciò che provo ed indico porti oltreoceano,e in “alto” e che abbia discoperchiato il Kilt … indossato da alcuni in modo criminale e  goffo . e le interessenze storico politiche ed economiche di più alto livello strategico, non ti lasci interdetto e dubbioso . Sò che puoi capire a fondo e bene ciò che dico , come lo dico e cosa vi sia eventualmente ancora da capire . 
TUTTO é in rete,  di  pubblico dominio ivi comprese le prove audio dei fatti più gravi e delicati, quelli che per la loro “relativa ” complessità e difficoltà di concettualizzazione “media ” .. hanno consentito un attacco in realtà da lungo tempo predisposto e messo in atto quando si trattava di cucirmi la bocca quando mi resi conto sino in fondo di chi agiva come e perchè. . Al piegarmi ho preferito la uscita pubblica per dovere morale coerente con il mio sistema deontologico di valori. Ho persino indicato al CSM , nel momento in cui non avevano ancora attivato il bavaglio volto a distruggere la mia possibilità di parlare ( secondo loro ), che ero volutamente rimasto in silenzio affidandomi alla fisiologica ( e non patologica) dialettica istituzionale.  Sospeso ed immesso in attesa dei tempi, ho aderito ad un valore morale che non puoi non riconoscere data la gravità dei fatti da me denunciati e la gravità delle ritorsioni subite.
Sono in grado di escludere che tu possa essere un magistrato vittima del “buon senso comune ” e dell’ “ID quod plerumque accidit” come religione della piattezza avalutativa. Senza alcuna pressione morale ti dico che la mia certezza che tu non possa non capire mi induce sin d’ora a dirti serenamente:  il tuo silenzio e la assenza di iniziative sarà un elemento valutativo concreto circa la globale pericolosità della battaglia storica che continuerò , comunque. Un abbraccio e stima retroattivi, per ora.   
DI seguito ti immetto brevi indicazioni e qualche link .. ma dietro c’è un lavoro di diffusione ed analisi e convegni durato un anno . Il  silenzio ufficiale  a nostro modo di vedere è una controprova della fondatezza .. del tutto … ma vedendo in particolare i mie ultimi lavori .. non potrai non esimerti dal capire la portata di quello che dico e stò facendo .
In rete oltre a svariati blog gruppi etc MEMORIA,  MEMORIALE, LINK , una montagna di materiale connesso e una serie di importanti CHICCHE che emergeranno tra ottobre e dicembre .
In coda tutti i miei dati utili per contatti . Ti prego espressamente di valutare la opportunità di girarti la presente ad un tuo indirizzo utile che consenta la separata visione tramite computer in rete ordinaria e privato, dei servizi e dati multimediali, accesso non possibile  forse non opportuno non possibile all’interno della Rete Unificata G. ( che non consente accesso ai dati multimediali ) .  
Ti prego infine di girare la presente per conoscenza , a tutti i tantissimi magistrati di provata fede istituzionale e di tua stima e fiducia,  affinchè possiate insieme valutare se sia possibile  lasciare una battaglia di legalità e democratica di tale portata alle sole iniziative esterne all’ordine giudiziario. Con affetto e stima. 
PAOLO FERRARO
(3) 

La conferenza di ALBA ADRIATICA  ( dopo le conferenze di RESANAGragnanoBrindisi , Torre Picena,Ascoli PicenoBellante, e Tortoreto)  chiude, a distanza di tre mesi, un cerchio di conoscenze e fornisce chiavi di lettura che impattano tutto lo scenario aperto a partire dalla conferenza a Roma ” Da DALLAS alla scuola Morvilllo FALCONE “ . Il video EPPUR SI MUOVE, infine, aggiornala la discovery originaria, avuto riguardo ai nuovi avvenimenti che ridanno speranza,   indica che intere parti dello Stato perseguono ancora la vera legalità. e che in un anno risultati importanti sono stati raggiunti . 


La realtà visibile e sommersa si và peraltro rivelando molto più in movimento e contraddittoria di quanto anche incauti ottimisti potessero pensare .
Non era mai successo, così, prima di questi ultimi mesi, che una consapevolezza di portata storica potesse anche prepotentemente entrare nella sfera del quotidiano e che le coscienze ne fossero scosse e riattivate .
Vi è stato di certo anche un impatto sugli addetti ai lavori, economisti giuristi storici e magistrati ma anche psichiatri psicologi e militari non deviati, ignari, in parziale buona fede, o semplicemente in attesa degli eventi, per prendere una qualche posizione. .
Mentre la marcia del capitale finanziario accellera, assomiglia sempre più alla folle corsa  una locomotiva in discesa senza freni e a folle velocità, ( debito pubblico prestiti che lo gonfiano, crisi manovrate, azzeramenti delle sovranità nazionali, per ora processi agevolati dal controllo delle caste politiche irretite e comprate, meccanismo di stabilità volto a legare Stati e politica subordinandoli ed imbavagliandoli in nome dell’obiettivo usurario ed impossibile di saldare il conto con la grande finanza e in realtà destinato ad accompagnare verso il default controllato gli Stati medesimi, verso la loro distruzione storico economica . 
E anche la lunga marcia geopolitica che ha portato alla uccisione di Gheddafi e annichilamento dello stato Libico ( unica autonoma realtà finanziaria nel bacino mediterraneo e pressoché unica nel continente africano ). 
E le caste si attrezzano a loro volta mediante scelte normative sempre più autoritarie ed impedendo in Italia che il popolo possa esprimere scelte coerenti con ciò che tutti ormai stanno capendo. 
Le articolazioni politico sociali di tale marcia, che non vanno omologate completamente e confuse con la forza e strategia principale, sono però sempre più scoperte, e pezzi non secondari della democrazia reale e dello Stato stanno agendo secondo diritto .
E’ in atto uno scontro non solo più sotterraneo anche in Italia, i cui esiti sono incerti ma che rivela diversità e articolazioni profonde, e certifica la esistenza altresì di sacche importanti di legalità non invase e non deviate.
Il processo per la strage di Stato di Capaci, con il recente rinvio a giudizio di eccellenti imputati ed il coinvolgimento dei vertici del R.O.S. dell’arma dei carabinieri, le implicite ma violente reazioni contro magistrati di punta dei pool siciliani, l’apertura di un procedimento per incompatibilità ambientale dell’aggiunto Rossi Nello, coinvolto nelle indagini di Palermo ( intercettazione ), e già denunciato da noi unitamente ad altri due magistrati della Procura di Roma per fatti specifici e gravi, la ritorsione contro il grande giornalista radiofonico David Gramiccioli, rimosso e privato del lavoro per “revisione del palinsento“ di radio IES, infine il rinvio a giudizio militare di dieci tra ufficiali e sottufficiali della caserma di Ascoli Piceno per le violenze sessuali “sistematizzate” nei confronti delle militari della caserma, unitamente alla evidente coerenza del tutto con le indicazioni fornite a suo tempo dallo stesso GIP Cirillo e dalle denunce esplicite circa la deviazione di spezzoni militari , indicano che il muro del silenzio massonico e dei poteri forti deviati è incrinato .
L’idra scuote violentemente la coda ma potrebbe anche avere interesse a rilasciare in parte il tentacolo nero alla sua sorte , per non essere trascinata tutta allo scoperto . 
I progetti e le metodologie , risalenti agli anni 50 , indicano una lontana ma precisa ascendenza, proprio dei settori più pericolosi e deviati , e siamo in grado ormai di rileggere con maggiore credibilità e concretezza sessanta anni di storia nazionale e mondiale legandoli all’oggi .
Il tutto emerge per la prima volta usufruendo di conoscenze verificabili e concrete e risulta agganciato a fatti determinati resi visibili e interpretabili, portati a quote più amplie di opinione pubblica ( vedi anche trasmissione su Italia Uno in ordine al progetto MK-ULTRA e diffusione delle notizie su INTERNET su tutta la gamma dei c.d. segreti scoperchiati ) .
La stessa GRANDEDISCOVERY non sta’ solo fornendo la prova diretta di ciò che accade nei mondi militari esoterico deviati e delle coperture di eccellenti porzioni delle caste . 
La GRANDE DISCOVERY ( si vedano MEMORIALE E MEMORIA in rete ) impattando per tabulas temi quali l’uso della sessualità irretita nelle caste, fornendo la spiegazione IMMEDIATA e di immediata percettibilità di interi fenomeni ( sette a sfondo o copertura satanista , pedofilia , traffici ed uso di sostanze stupefacenti ) e indicando la presenza di un COAGULO militare illegale e coperto e di tecniche e metodologie di plurima ascendenza, ha aperto scenari ben più ampli. 
Anche la sistematica utilizzazione di un braccio psichiatrico militare , l’utilizzo di questo dalle caste deviate e il coinvolgimento di illustri nomi , indicano la diffusione di un processo di controllo e dominio illegale, incentrato però intorno a gangli essenziali del potere .
Non la “magistratura [ in quanto] deviata ” ma settori deviati delimitati e potenti della magistratura ,,, che hanno fatto e stavano facendo una incontrastata ascesa, governando e controllando posti chiave, e ovviamente , distruggendo o emarginando o tentando di emarginare e distruggere i soggetti non affidabili, troppo svegli o puri per essere gabbati e ammutoliti. 
Non la ” psichiatria [ in quanto] deviata ” , ma settori criminali delimitati e potenti della psichiatria, e psicologi asserviti, vicina ai poteri visibili e soprattutto allineata con aree e pratiche già segrete ed ora non più tali. 
Una marcia illegale volta ad un diffuso controllo repressivo ma limitata ai gangli importanti . Per questo a Roma .. ad esempio, una realtà concentrata e presente sostanzialmente nella zona Nord della città ( città giudiziaria a titolo di esempio ). La realizzazione di un ” DEDALO ” che intreccia presenze e controllo sul mondo della famiglia e minori ed una interfaccia non “con la magistratura ” ma con la magistratura deviata ricattata o pressata . 
I processi sulle massonerie e consorterie economico politiche nei quali emergono sfilze di nomi illustri politici, avvocati, e magistrati , indicano che ormai, anche le indagini, quelle fatte seriamente , non possono più isolare i fenomeni verticalmente od orizzontalmente . 
Tutta la politica ufficiale pressoché deviata ed unita ma al contempo configgente su spezzoni di potere reale economico sociale, ma questo è un altro conto : il controllo della politica e lo svuotamento della democrazia partono dal dopoguerra e tra progetti Gelli e successivi , la chiave di volta adottata era quella di controllare gli apparati creandone artificialmente identità e introducendo regole e modalità selettive alla rovescio. Poi tra irretimento ricatto e omologazione di utili idioti il processo degenerativo si è accelerato a sua volta da tanti troppi anni, e certo anche la RETRIBUZIONE della politica .. ne fà parte .. come se avessimo dimenticato tutti che la politica è l’arte di analizzare e scegliere e progettare che appartiene alla gente in un qualsiasi sistema sano. 
Emerge l’humus dei poteri forti e la trasversalità di questi e le compartecipazioni “professionali” il ruolo arruolato della psichiatria asservita, le influenze pesantissime di oltre manica ed oltre oceano sono a portata concreta di verità giudiziaria . 
Ma la verità storica e politica in un un solo anno si è andata facendo largo a tappe inusitatamente veloci. 
Per questo due magistrati di “spicco ” e denunciati da chi vi scrive, , perso il controllo e l’autocontrollo, escono allo scoperto nella difesa pubblica di un interessato dalle indagini sulla strage di Stato di Capaci. con ciò aiutandoci a aprire gli occhi al cuore della magistratura che ancora pratica la legalità e crede nei valori costituzionali comuni . E uno di loro due colto in un dialogo telefonico intercettato che svela intrecci tra poteri e legami non visibili ( prima ) ma intuiti e visti da chi sapeva stare attento in silenzio . 
La vita democratica della magistratura ribaltata nella pubblica discovery di una massoneria insidiosa travestita da democratica, e ineluttabile la presa di posizione collettiva di veri e tanti magistrati . Ma non sulla difesa corporativa e di casta ma contro un coacervo di soggetti e un autogoverno che doveva e avrebbe dovuto tutelare la indipendenza e libertà nel ruolo e nel rispetto delle regole della magistratura . 
Ma la posta in gioco è altissima , come negli anni sessanta .. la magistratura non ha ancora perso la vocazione legale e costituzionale, i tempi dei progetti deviati ed i tempi della storia si sfasano …e la fuoriuscita dal vaso di pandora di vario e interessante materiale malato e deviato è ormai un fatto acclarato . 
Non c’è una via giudiziaria alla democrazia, ma uno scontro legittimo su vari piani sì .. e non stiamo noi a guardare . 
Qualcuno si chiederà come mai tante firme per il collega Ingroia , tanta solidarietà per altri e non una parola ufficiale per PAOLO FERRARO.
Siamo avvezzi a valutare i risultati di ciò che abbiamo scelto di fare con altri metri e con altre consapevolezze ( e informazioni riservate ). 
Tranquilli, siamo tutti nella corrente tumultuosa del torrente , dobbiamo legare i tronchi e far salire più persone perbene possibili … . Ora sappiamo che legano le assi e i rami anche magistrati , psichiatri e psicologi per bene, avvocati seri e non vili, qualche politico di antiche e nobili esperienze ed ascendenze e la massa di tutti coloro che vogliono cambiare, stanno capendo , hanno capito o capiranno tra breve . 
Nel frattempo sù le maniche … che oltre ad informare e formare dobbiamo praticare e far vedere cosa sia occuparsi della gente e di noi stessi creando consensi e idee e realizzandole . 
Questa è la politica del popolo e dei popoli che riprendono la loro identità in mano ed il loro futuro . 
Solo un problema : Aristotele diceva che il migliore ( e i migliori ) vanno accompagnati al confine , contro la tirannia. Noi sappiamo che il meglio della intellighentia scientifica culturale politica , degli economisti ) ve lo ricordate Caffè ?!?! ) sono stai messi da parte isolati annichiliti o peggio. Vi fà schifo ripescarli tutti ed insieme ricostruire da ogni assemblea da ogni piazza e da ogni realtà il nostro futuro, per una svolta epocale ineludibile , pena l’imbarbarimento definitivo e la “piramidizzazione” di tutto e tutti ?!?! A mè nò. 
STIAMO LAVORANDO . ( e a chi dice “work in progress” una pernacchietta affettuosa ) . 

(4) 
BLOG DEL CDD
http://www.paoloferrarocdd.blogspot.it/ ( con bottoni link a tutta le ricerche in rete ) 
http://www.paoloferrarocdd.altervista.org/ ( SITO NUOVO LEGGERO RAPIDO ACCESSO
PAGINE SCOOP COLLEGATE 

LA GRANDE DISCOVERY CDD (memoriale completo, link ipertestuali, video audio, ivi compresa banca dati progetto MK- ULTRA )
PAGINA PRINCIPALE
Annunci
Categorie: Uncategorized | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: