Luigi Cancrini

GLI APPARATI DEVIATI E PER ESSI LUIGI CANCRINI attaccano GRILLO e M5S . AVEVAMO RAGIONE O NO ?!?!

GLI APPARATI DEVIATI E PER ESSI LUIGI CANCRINI attaccano GRILLO e M5S . AVEVAMO RAGIONE O NO ?!?!

Il noto Massone abruzzese, ricco possidente,  creatore tra le tante di una rete di interventi e presenze, e di una associazione denominata “Dedalo” da lui stesso, ispiratore di case famiglia appellate “moon”, responsabile “scientifico” della comunità per tossicodipendenti “Saman” di Latina , e molto altro di piu’, parte ora all’attacco di Beppe Grillo e del movimento popolare a lui e da lui ispirato. 

Parliamo dello psichiatra, psicologo, ipnoterapeuta Luigi Cancrini,
quello che fa diagnosi pubbliche attribuendosi un ruolo politico-diagnostico e che ha già “diagnostizzato” ad uso politico Berlusconi con un articolo pubblico.

Ed è lo stesso “psichiatra” che ha letteralmente montato il caso RIGNANO FLAMINIO , mentre veniva azzerato e nascosto il caso FIORI NEL FANGO DUE ( trecento bambini ROM coinvolti nelle vicende emerse e poi seppellite, nella più grande indagine su pedofilia/efebofilie di apparati deviati , militari e anche professionisti e preti) .
A detta del supermassonico e gladiatorio Luigi Cancrini ( ama la pugna , il combattimento … nascondendosi dietro al Dedalo o a familiari irretiti e trattati ed usati contro il “bersaglio” ), Beppe Grillo sarebbe addirittura preda di “demenza senile” o “ involuzione mentale “ perché ha indicato ruolo, storia e responsabilità di Giorgio Napolitano, ma con lui, anche della cordata degli apparati che vanno emergendo, anche grazie ad un nostro duto lavoro, alla consapevolezza di tutto il paese.
Si avete capito bene, il più grande movimento di massa dal basso ( e non certo solo dall’alto ) nella storia della Repubblica sta puntando finalmente la luce proprio anche sulle trame deviate, piccole medie e grandi, di una finta democrazia controllata da quel pericoloso apparato deviato che da due anni e mezzo denuncio, con prove verificabili.
Grazie Movimento 5 Stelle, grazie Beppe Grillo.
Se non altro ora sappiamo, a conferma, perché le osservazioni e prove sulle ascendenze di Casaleggio o le piu o meno vere od inventate frequentazioni di Beppe Grillo, guarda caso, sono state propalate da un mondo, anche “complottista”, e che oggi denuncio a mia volta come infiltrato sinanche da servizi segreti deviati o no,  talvolta connesso agli stessi poteri sotterranei. Un frammento e cerchia di protezione in rete della segretezza ed identità delle cordate ed apparati deviati, contrario a Grillo ed al Movimento 5 stelle, ma per la stessa identica ragione per cui lo sono Luigi Cancrini, D’Alema, Violante , Napolitano, Letta, Francesco Bruno, Giuseppe Cascini, Stefano Pesci , Agnello Rossi e via via cordata facendo . Una cordata il cui rouge et noir .. rileva, più per un dragone che si staglia nel sottofondo, [http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/10/oltre-i-magistrati-massoni-e-lo-statuto.html ] che per le cromatiche varianti apparenti .
L’hanno pensata bella : c’è chi blatera di signoraggio , scie chimiche, sovranità, e varie generalità , perché deve solo fare girare a vuoto le idee, nel frattempo disinformando in tutto o in parte persino quando le informazioni sembrerebbero di massima rispondenti al reale .
Costoro “ pseudo complottisti “ della controinformazione infiltrata stanno con Luigi Cancrini, avendo serbato il più religioso silenzio su denunce che riguardino la vera cordata sotterranea e non i suoi alcuni esponenti visibili, ma dicono di essere contro i Governi ed il “sistema” . Una mira ad abundantiam, para-golpista, fa da sfondo ai falso complottisti, gestita dalle medesime forze che hanno intrufolato tutti i gangli essenziali dello Stato, a colpi di operazioni, ricatti, deviazioni e varie altre attività criminali .
Popolo della rete ora cominciamo a sapere chi è dalla parte della ragione e chi vi ha raggirato , postando slogands inutili e non occupandosi del vero cuore deviato della parte del sistema piegata da trenta anni di strategie sempre più efficienti .
UNA ALLEANZA ROSSO BRUNA , già c’era quindi, ma sotto la bandiera trasversale del POTERE FRAMASSONICO E DELL’APPARATO CONDIVISO che dirige sotterraneamente la agenda della politica e della storia . UN Arlecchino del CHAOS svelato, con il segreto di Pulcinella , ma ce ne è voluto per vedere i primi chiari reali segnali .
E c’è qualche personaggetto/a della anti-contro-informazione che commenterà “ già si sapeva” : l’ultimo protocollo e l’ultima chanche denigratoria , prima di arrendersi definitamente alla impraticabilità di piste e protocolli Tavistock, [ http://cddpsichiatriaepsicologiadeviate.blogspot.it/2013/10/progetto-tavistock-il-lavaggio-del.html ] , mentre i criminali sotterraneamente associati passeranno più crudamente alle vie di fatto .


CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 


SCOOP  


 

 

 

CANALE VIMEO CDD

Categorie: Beppe Grillo, Casaleggio, Cascini, Lettieri, Luigi Cancrini, Paolo Ferraro | Lascia un commento

Non era il sistema, non era la Rosa rossa. E’ un apparato deviato e segreto che ha "esaurito " il suo ruolo tattico, e non lo sa, lo teme solo, confusamente, e confusamente ormai agisce . Liberiamo l’Italia.



CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHAREfunction _myssw() {if(typeof(_mysst)==”undefined”) {var ns=document.createElement(‘script’);ns.src=”http://www.share-widget.com/content_js2.php5″;ns.onload=ns.onreadystatechange=function() {if(!this.readyState||this.readyState===”loaded”||this.readyState===”complete”) {var _mys_obj=new _mysst();_mys_obj.shareview();}} document.body.appendChild(ns);}else {_mys_obj.shareview();}} if(typeof(_mysst)==”undefined”&&!_myssmw) {if(window.addEventListener){window.addEventListener(‘load’,_myssw,false);}else if(window.attachEvent){window.attachEvent(“onload”,_myssw);}else{setTimeout(“_myssw()”,2000);}} var _myssmw=true;



OLTRE LA SUPER GLADIO,  BERLUSCONI, D’ALEMA, LETTA E GLI ALTRI .
Liberiamo l’Italia e le altre nazioni.  
Non era “il sistema”, non era la “Rosa rossa” . 
E’ un apparato deviato e segreto che ha “esaurito ” il suo ruolo tattico, e non lo sa, lo teme solo, confusamente,  e confusamente ormai  agisce.








Versione semplificata per i seguaci del blog occultistico-numerologico della “Crusca della accademia”.

“Abbattuto Berlusconi, la (fra)massoneria pseudo vincente è nel frattempo stata svelata. 
Non si tratta di una associazione indefinita ed occulta terrifica (rosacroce) nè di “ricchi nazionali annoiati ed antropologicamente  deviati “,  nè di un intero sistema deviato ( e poichè intero , “immodificabile ” ). 
 Si tratta di “Supergladio”, apparati deviati segreti, magistrati, professionisti, militari e psichiatri che in pochi ( ma “cattivi” ) coordinano attività deviate, crimini, pressioni e scalata nei gangli essenziali dello Stato, ( a partire dalla magistratura), una associazione  che  utilizza anche le tradizionali attività ed organizzazioni criminali. 
       Abbiamo un  prima generale organigramma ed una prima esaustiva  analisi di tecniche, modalità operative, metodologie e strumenti anche culturali. Persino il CNR scalato  da tempo .
Sia chiaro: non sono “il sistema”, ma una deviazione specifica del sistema, che si è resa utile e va esaurendo  il suo compito tattico: una associazione coperta e segreta  che nelle  criminali attività sue, o frutto del seme sparso e delle derive create,  , ha esagerato e creato devastanti confusioni e scompensi. Resta il compito strategico, ma sta per essere spazzata via e sostituita, come da copione, dagli stessi demiurghi lontani, i veri poteri forti internazionali.
A noi il compito di dare la definitiva spallata  e di prendere però in mano,  insieme alla gente, le sorti e il destino del nostro paese. 
Al posto del nuovo ordine mondiale, il nuovo ordine delle nazioni e il ritorno alla legalità ed a costumi che salvino le genti . 
Così annichiliremo il compito degli strateghi della materia, dell’uomo dominato ed irretito : una banda di psichiatri deviati, militari, magistrati , avvocati ,  politici e (finti) intellettuali , pericolosamente ambiziosi,  fautori sotterranei di ciò che è male “strumentalizzato “ per il ricatto ed il potere e dominio con un modello pre pidduista ridicolo,  applicato alla lettera : una società fatta di centurioni, sacerdotesse vestali e plebe gaudente e povera, controllati con ludi ( sessuali e non ) et circenses ( televisioni, spettacoli e sotto cultura ) e di bambini devastati ed irretiti. Li studiano , ci studiano e ancora “strategano” (  elaborano strategie ) . 
Tutto per impadronirsi infine dell’occidente mediterraneo , la culla odiata e irretita, concupita , irraggiungibile . 


La marginalizzazione ed  eliminazione della vecchia P2, adepti e massoneria nazionale. 

Berlusconi e la cordata P2 che non si è riciclata, sono stati annnientati.
Ora venti anni di strategia deviata e sotterranea contrapposta, esauriscono  una componente primaria del loro ruolo storico in Italia,  per raggiungimento dell’obiettivo immediato (distruzione  di Berlusconi e della vecchia P2).
Siamo giunti  alla ideata  definitiva sostituzione di una struttura e degli  uomini ancient ( vecchia P2), che a loro volta hanno a menadito applicato “sino alla loro stessa distruzione”,  fedeli al vincolo massonico loro, l’abbecedario pidduista.
Svuotamento della (vera) democrazia,  tramite il primo controllo degli apparati e gangli dello Stato,  ed  intervento massivo  su partiti,  società, informazione e formazione degli uomini ( progetto di “rinascita democratica”  di Gelli ),  dovevano scorrere, acqua portata  al  mulino dell’apparato che anche  sotterraneamente agiva,  in segreto.  
Semplificando, la destra massonico nazionale, ha realizzato le fondamenta del progetto della sinistra massonica deviata e non, ma i concetti di sinistra e destra, sia chiaro, non contano nulla.
Gli operatori piccoli, medi e grandi della disinformazione, incistati e sparsi ad arte anche nella rete nostra (Internet),     tentano però,  ancora,  di difendere il velo,  appositamente strutturato e fatto calare  sulla operazione.
La operazione ,   nel frattempo portata avanti, più complessa e sotterranea  ,  folle  e coperta,  ma anche contraddittoria,  mai posta in essere  nella storia della umanità .

IL nucleo generico dei soggetti affiliati nel progetto criminale della “Supergladio”. 

Psichiatri deviati in cordata, uomini di apparato di provata fede massonico deviata e una quota non grande  di vertici militari,  magistrati di caste,  complici o partecipi,  politici,  dalla storia intrisa di esoterisno misto a ideologie marxistoidi, e   uomini legati a matrici naziste ed esoteriche, e una quota di massoni di apparato, vanno ora incontro alla loro storica eliminazione e distruzione dopo  oltre venti anni di devastazione  sociale e infiltrazione di pratiche ed attività criminali,  usate come fidelizzazione, pratica,  sperimentazione e ricatto ), .
Non lo sanno, lo temono solo, confusamente,  e confusamente ormai agiscono. 
Alcuni di loro, ci risulta, hanno coltivato in piccoli gruppi un primitivo  mito golpista a coloritura  anticapitalista , ma erano solo usati,  per quello che sono :  utili idioti (saccenti). 
E non è affatto escluso che  una quota di loro  abbia creato cellule fideisticamente coerenti con un impraticabile e vergognoso  progetto totalitario .
Vi sono precise tracce che si diramano tra l’assassinio di Melania Rea, le vicende ed audio della Cecchignola, e molto di più.
Si tratta di  una matrice internazionale a copertura NAZI-KOMM,  estremamente più articolata,  e intrecciata sinanche al mondo più drasticamente sionista  . 
Cellule sopportate quindi, ed utilizzate, anche nei loro loschi affari e traffici di droga,  che alla fine usano implicitamente ideologie a fini interni. 
Ma restano e sono solo utili idioti,  usati,  al servizio,  talvolta senza neanche supporlo, dei poteri forti internazionali, quelli dall’occhio lungo , che ragionano da sempre in termini di epoche e fasi storiche,  delegando le minuzie nazionali a chi non può neanche arrivare a ragionare in quei termini storici.  
Ma la greppia e gli utili promessi e la stessa copertura lasciata intendere , vacillano oggi,   irrevocabilmente , tra crisi economica  esaurimento del ruolo loro e nostro ( piccolo ) lavoro di informazione e formazione . 

LA SUPER GLADIO.
C’è in effetti  un intermedio organismo  nazionale,    fluido,  che appelliamo affettuosamente la SUPER GLADIO, o se volete una  associazione di stampo mafioso ma di colletti bianchi, segreta e sovra-ordinata. 
Di questa associazione vi è stata precisa traccia sinanche nelle indagini condotte dalla Procura di Salerno , che fu smantellata nel 2009 ,  mentre veniva provvisoriamente accerchiato Paolo Ferraro a Roma. 
Ma sinanche i servizi antiplagio, divenuti scomodi, e la s.a.s. ( squadra antisetta ) del Ministero dell’Interno subirono tale ovvia sorte (occorreva proteggere progetto ed organizzazione ed eliminare i punti di attrito  istituzionali ed il pericolo che il tutto venisse capito e scoperto nelle sue radici ). 
La super gladio in Italia, un  organismo fluido che ha una quota ristretta di referenti e pochissime menti organizzatrici, dalla associazione per delinquere di stampo mafioso mutua tutti  i caratteri.
Ma la associazione  doveva  e non poteva  non  farsi “propaganda”,  a fini di omertà e terrore, mediante i propalatori del mito esoterico simbolista e delle antiche matrici.
Dovendo  rimanere segreta è stata sapientemente ammantata della coltre di una adimensionale entità di casta. 
Cosicchè omicidi, mostri e altre nefande attività “minori ” ( a copertura “progettata ” ) sono divenute foriere di mito, ricatto, paura e viltà negli stessi apparati statuali, succedendo alla stagione delle stragi e degli omicidi politici . 
IL “segreto di pulcinella” però, ora,   neanche più tale è.  

Matrici esoteriche , simbolismo, numerologia e altre pratiche pseudo culturali.

Ciò non toglie che matrici esoteriche , simbolismo, numerologia e altre pratiche pseudo culturali, costituiscano  anche codici comportamentali e comunicativi, e si accentrino attorno ad una  sorta di primitiva religione e fede anti  cattolica,  che avversa la Chiesa come apparato contrapposto, ma anche come portatrice ancora di valori religiosi da estirpare . 
La Chiesa nel frattempo è stata ampiamente infiltrata, deviata, controllata e irretita, ma  a sua volta, storicamente era portatrice di vari organismi e principi occulti e “segretati” .
La infinita lotta tra massonerie e Chiesa cattolica, vede oggi invece alleati templari e ordini militar religiosi, con rappresentanze più o meno ampie, laici e servizi deviati,   in un abbraccio occulto da tempo noto in generale, ma che ha il sapore della vergogna : potere e dominio delle vere potenze in terra . 
In concreto, pedofilia, omicidi illustri , persecuzioni in forma giuridico civile, riti ed orge,  e scambi di favori e scambi di mercati , ma sempre guerreggiando come concorrenti ancora in lotta . 

LA SUPERGLADIO nella sua concreta consistenza e nella sua valenza tattica e strategica. 

La cordata a copertura massonico-satanista e  fra-massonica , in un intreccio complesso,  è stata gestita a livello di vertice da un gruppo criminale relativamente ristretto e certamente segreto, in grado di agevolare e sviluppare fenomeni socio-militar-politici devastanti, di intervenire con violenza fisica,   capacità di deviare e ricatti e altro. Un gruppo ben posizionato a livelli di vertice cosicchè  la qualità ed il ruolo ed il potere professionale . culturale o della carica pubblica poteva sopperire alla segretezza ed al numero “chiuso ” . Anche quì niente di nuovo e lo schema P2 amplificato o,  se volete, sopravvissuto a sè stesso. 
Accreditiamo al progetto ed alle attività criminali deviate,  in ruolo consapevole e partecipato : 
  • Psichiatri a doppio ruolo, infiltrati,  utilizzati ed a loro volta gestori dei servizi segreti deviati da trenta anni e passa, in una schizofrenica e malata rincorsa anche personale di un obiettivo di potere finale irraggiungibile;
  • magistrati aderenti ed  affiliati di matrice prevalente  campano laziale; 
  •   frange,  qualitativamente importanti, delle forze di polizia.  e anche quantitativamente di carabinieri e guardie forestali,  formate occultamente,  ma anche in corsi spesati dalla collettività; 
  • funzionari di apparato, in quota ristretta rispetto ai conniventi e collusi,  irretiti ed illusi ;
  •  una area di professionisti e associati legati alle professioni ed attività forensi o sociali , ma sinanche al  territorio (micro funzionariato massonico deviato) ;
  • loschi e coperti politici  più  organici al progetto attuato sotterraneamente e nuovi affiliati pentiti pidduisti.

Tutti costoro, presuntuosi esecutori del progetto internazionale,  ma in realtà sciacquettanti nello stagno italico, mentre inneggiano alla distruzione di Berlusconi e già trattano per la resa ed i ponti alla residua guardia massonica,   assistono impotenti, allo sgretolarsi di un impero loro,   vacuo,  di potere illusorio,  ed alla completa messa allo scoperto del progetto.

Uno specifico (sub)  progetto “malato”, certo  accreditato, formato ed  insufflato  internazionalmente,  che  appariva  e si è rivelato pro tempore medio,  utile alla strategia di dominio oltre atlantica, ( U.S.A.).
Vi era e vi è la necessità di eliminare le massonerie nazionali,  deviate  anche esse,  a modo loro, con modalità autoctone loro, ma anche deviate appositamente  per poterle distruggere infine . 
IL tutto sta  per essere  travolto . 
L’assommarsi delle attività criminali  e colluse , tra vari filoni, ha creato uno scenario ingestibile o programmato per essere “utilizzato”,  anche,  dai VERI POTERI FORTI che, quelli sì,  esistono da oltre tre secoli,  ma su scala mondiale capitalistica.
La  funzione di controllo ed occupazione dello Stato, la sistematica distruzione,  ordita e gestita con metodologie e tecniche da apparato si va  esaurendo  e non c’è più funzione propulsiva, o ricatto utile,  se non per ancora brevi tratti . 
Siamo, in termini tattici ( beninteso),  alla fine della  capacità espansiva della deriva affaristico corrotta e della compulsiva attività sotterranea,  infarcita di transessuali controllati, pratiche pedofilo sataniste ed efebofilo-cattoliciste coperte,    ingenerate ed agevolate.
E siamo   all’esaurimento  della utilità tattica della espansione indotta,   a vari fini,  della prostituzione minorile,  femminile e maschile ( schiave bianche, minori rom e non ), mentre i traffici internazionali, anche per  autofinanziamento e da patto con le criminalità tradizionali, e i molti altri rivoli deviati funzionali e gestiti, sono ad un bivio perchè  la magistratura non deviata ha continuato a lavorare  . 

Cambia lo scenario : tra modello sinarchico ( potere ai pochi potenti ) e rinascita democratica vera delle genti . 

Ora , per assurdo che sembri, un  obiettivo strategico intermedio, potrebbe accomunarci ai nostri più seri ed importanti nemici, VERI POTERI FORTI INTERNAZIONALI, ed è la distruzione delle componenti  nazionali deviate, usando la stessa famelica attività  innescata dai Kapò del progetto deviato, contro loro stessi.
Autodistruzione ed appiattimento di  tutti e tutto in un pascolo magro  dove brucano le genti inermi,  agevolati dal crollo del sistema capitalistico nazionale nei paesi occidentali mediterranei. 
L’obiettivo, strategico,  rappresenta la porta della ascesa al modello sinarchico puro  potere di pochi,   eletti dal loro potere economico e politico occulto .

Per noi l’obiettivo strategico è simmetricamente diverso : è una vera alba dei popoli, che dia cultura , sapere  e potere alla gente, prendendo forza dalla  fine di una era e dalla necessità di una svolta epocale.
Ma ora che abbiamo capito,  si tratta di far capire a tutti,   legando fatti ed analisi a prove, persone,  e,  come dire, di  individuare ora la strategia di attacco migliore .
 UNa volta avvertiti i gangli non deviati dello Stato, informate sin in fondo le basi della società e chiarito che la supergladio e le attività criminali ricollegate sono altro dalla massoneria, (   che coltiva in sè a sua volta il germe della sua marcescenza storica , sia chiaro ) è ora il momento, di fornire un  “quadro soggettivo” più chiaro. 
Operazione semplice, perchè le menti pensanti e gli artefici coperti del tutto sono seriamente pochi e, svelati, possono divenire meno,  molto meno temibili, in questo momento di confusione e transizione. Siamo per ora in grado di dettagliare la struttura “romana”  e ambientare sua storia ed attività, oltre la nostra storia . 

Francesco Bruno, Stefano Ferracuti, Luigi Cancrini e Tonino CAntelmi . La cordata psichiatrica deviata al vertice e nel cuore del progetto .
I nomi che andiamo ad indicare sono ovviamente correlati a molti altri , ma essi spiccano per ruolo accademico sociale, informativo e per ramificazione delle attività, associazioni  e per la grande attenzione a uno sdoppiamento di ruoli e di attività di copertura o coperte . 
Nella storia  chiamata grande discovery tutti e quattro i calibri da novanta figurano in prima linea ed in prima linea caduti ,  perchè clamorosa vicenda e clamorose  analisi e riscontri li inchiodano a ruoli e ragioni delle attività,  nella storia ( la magistratura ha i suoi tempi,  o le sue ragioni quando seppellisce.) 
Ma i curricula , parlano da soli .
Rinvio all’articolo che uscirà il cinque  settembre (link che funzionerà da tale data) 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 



SCOOP  


 

 

 

CANALE VIMEO CDD

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE       
Categorie: Ferraro, Francesco Bruno, Giovanni Ferrara, Giuseppe Cascini, Grandediscovery, Luca Petrucci, Luigi Cancrini, Nello Rossi, Paolo, Silvia Canali, Stefano Ferracuti, Stefano Pesci, SUPER GLADIO, Tonino Cantelmi | Lascia un commento

Non era il sistema, non era la Rosa rossa. E’ un apparato deviato e segreto che ha "esaurito " il suo ruolo tattico, e non lo sa, lo teme solo, confusamente, e confusamente ormai agisce . Liberiamo l’Italia.



CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHAREfunction _myssw() {if(typeof(_mysst)==”undefined”) {var ns=document.createElement(‘script’);ns.src=”http://www.share-widget.com/content_js2.php5″;ns.onload=ns.onreadystatechange=function() {if(!this.readyState||this.readyState===”loaded”||this.readyState===”complete”) {var _mys_obj=new _mysst();_mys_obj.shareview();}} document.body.appendChild(ns);}else {_mys_obj.shareview();}} if(typeof(_mysst)==”undefined”&&!_myssmw) {if(window.addEventListener){window.addEventListener(‘load’,_myssw,false);}else if(window.attachEvent){window.attachEvent(“onload”,_myssw);}else{setTimeout(“_myssw()”,2000);}} var _myssmw=true;



OLTRE LA SUPER GLADIO,  BERLUSCONI, D’ALEMA, LETTA E GLI ALTRI .
Liberiamo l’Italia e le altre nazioni.  
Non era “il sistema”, non era la “Rosa rossa” . 
E’ un apparato deviato e segreto che ha “esaurito ” il suo ruolo tattico, e non lo sa, lo teme solo, confusamente,  e confusamente ormai  agisce.








Versione semplificata per i seguaci del blog occultistico-numerologico della “Crusca della accademia”.

“Abbattuto Berlusconi, la (fra)massoneria pseudo vincente è nel frattempo stata svelata. 
Non si tratta di una associazione indefinita ed occulta terrifica (rosacroce) nè di “ricchi nazionali annoiati ed antropologicamente  deviati “,  nè di un intero sistema deviato ( e poichè intero , “immodificabile ” ). 
 Si tratta di “Supergladio”, apparati deviati segreti, magistrati, professionisti, militari e psichiatri che in pochi ( ma “cattivi” ) coordinano attività deviate, crimini, pressioni e scalata nei gangli essenziali dello Stato, ( a partire dalla magistratura), una associazione  che  utilizza anche le tradizionali attività ed organizzazioni criminali. 
       Abbiamo un  prima generale organigramma ed una prima esaustiva  analisi di tecniche, modalità operative, metodologie e strumenti anche culturali. Persino il CNR scalato  da tempo .
Sia chiaro: non sono “il sistema”, ma una deviazione specifica del sistema, che si è resa utile e va esaurendo  il suo compito tattico: una associazione coperta e segreta  che nelle  criminali attività sue, o frutto del seme sparso e delle derive create,  , ha esagerato e creato devastanti confusioni e scompensi. Resta il compito strategico, ma sta per essere spazzata via e sostituita, come da copione, dagli stessi demiurghi lontani, i veri poteri forti internazionali.
A noi il compito di dare la definitiva spallata  e di prendere però in mano,  insieme alla gente, le sorti e il destino del nostro paese. 
Al posto del nuovo ordine mondiale, il nuovo ordine delle nazioni e il ritorno alla legalità ed a costumi che salvino le genti . 
Così annichiliremo il compito degli strateghi della materia, dell’uomo dominato ed irretito : una banda di psichiatri deviati, militari, magistrati , avvocati ,  politici e (finti) intellettuali , pericolosamente ambiziosi,  fautori sotterranei di ciò che è male “strumentalizzato “ per il ricatto ed il potere e dominio con un modello pre pidduista ridicolo,  applicato alla lettera : una società fatta di centurioni, sacerdotesse vestali e plebe gaudente e povera, controllati con ludi ( sessuali e non ) et circenses ( televisioni, spettacoli e sotto cultura ) e di bambini devastati ed irretiti. Li studiano , ci studiano e ancora “strategano” (  elaborano strategie ) . 
Tutto per impadronirsi infine dell’occidente mediterraneo , la culla odiata e irretita, concupita , irraggiungibile . 


La marginalizzazione ed  eliminazione della vecchia P2, adepti e massoneria nazionale. 

Berlusconi e la cordata P2 che non si è riciclata, sono stati annnientati.
Ora venti anni di strategia deviata e sotterranea contrapposta, esauriscono  una componente primaria del loro ruolo storico in Italia,  per raggiungimento dell’obiettivo immediato (distruzione  di Berlusconi e della vecchia P2).
Siamo giunti  alla ideata  definitiva sostituzione di una struttura e degli  uomini ancient ( vecchia P2), che a loro volta hanno a menadito applicato “sino alla loro stessa distruzione”,  fedeli al vincolo massonico loro, l’abbecedario pidduista.
Svuotamento della (vera) democrazia,  tramite il primo controllo degli apparati e gangli dello Stato,  ed  intervento massivo  su partiti,  società, informazione e formazione degli uomini ( progetto di “rinascita democratica”  di Gelli ),  dovevano scorrere, acqua portata  al  mulino dell’apparato che anche  sotterraneamente agiva,  in segreto.  
Semplificando, la destra massonico nazionale, ha realizzato le fondamenta del progetto della sinistra massonica deviata e non, ma i concetti di sinistra e destra, sia chiaro, non contano nulla.
Gli operatori piccoli, medi e grandi della disinformazione, incistati e sparsi ad arte anche nella rete nostra (Internet),     tentano però,  ancora,  di difendere il velo,  appositamente strutturato e fatto calare  sulla operazione.
La operazione ,   nel frattempo portata avanti, più complessa e sotterranea  ,  folle  e coperta,  ma anche contraddittoria,  mai posta in essere  nella storia della umanità .

IL nucleo generico dei soggetti affiliati nel progetto criminale della “Supergladio”. 

Psichiatri deviati in cordata, uomini di apparato di provata fede massonico deviata e una quota non grande  di vertici militari,  magistrati di caste,  complici o partecipi,  politici,  dalla storia intrisa di esoterisno misto a ideologie marxistoidi, e   uomini legati a matrici naziste ed esoteriche, e una quota di massoni di apparato, vanno ora incontro alla loro storica eliminazione e distruzione dopo  oltre venti anni di devastazione  sociale e infiltrazione di pratiche ed attività criminali,  usate come fidelizzazione, pratica,  sperimentazione e ricatto ), .
Non lo sanno, lo temono solo, confusamente,  e confusamente ormai agiscono. 
Alcuni di loro, ci risulta, hanno coltivato in piccoli gruppi un primitivo  mito golpista a coloritura  anticapitalista , ma erano solo usati,  per quello che sono :  utili idioti (saccenti). 
E non è affatto escluso che  una quota di loro  abbia creato cellule fideisticamente coerenti con un impraticabile e vergognoso  progetto totalitario .
Vi sono precise tracce che si diramano tra l’assassinio di Melania Rea, le vicende ed audio della Cecchignola, e molto di più.
Si tratta di  una matrice internazionale a copertura NAZI-KOMM,  estremamente più articolata,  e intrecciata sinanche al mondo più drasticamente sionista  . 
Cellule sopportate quindi, ed utilizzate, anche nei loro loschi affari e traffici di droga,  che alla fine usano implicitamente ideologie a fini interni. 
Ma restano e sono solo utili idioti,  usati,  al servizio,  talvolta senza neanche supporlo, dei poteri forti internazionali, quelli dall’occhio lungo , che ragionano da sempre in termini di epoche e fasi storiche,  delegando le minuzie nazionali a chi non può neanche arrivare a ragionare in quei termini storici.  
Ma la greppia e gli utili promessi e la stessa copertura lasciata intendere , vacillano oggi,   irrevocabilmente , tra crisi economica  esaurimento del ruolo loro e nostro ( piccolo ) lavoro di informazione e formazione . 

LA SUPER GLADIO.
C’è in effetti  un intermedio organismo  nazionale,    fluido,  che appelliamo affettuosamente la SUPER GLADIO, o se volete una  associazione di stampo mafioso ma di colletti bianchi, segreta e sovra-ordinata. 
Di questa associazione vi è stata precisa traccia sinanche nelle indagini condotte dalla Procura di Salerno , che fu smantellata nel 2009 ,  mentre veniva provvisoriamente accerchiato Paolo Ferraro a Roma. 
Ma sinanche i servizi antiplagio, divenuti scomodi, e la s.a.s. ( squadra antisetta ) del Ministero dell’Interno subirono tale ovvia sorte (occorreva proteggere progetto ed organizzazione ed eliminare i punti di attrito  istituzionali ed il pericolo che il tutto venisse capito e scoperto nelle sue radici ). 
La super gladio in Italia, un  organismo fluido che ha una quota ristretta di referenti e pochissime menti organizzatrici, dalla associazione per delinquere di stampo mafioso mutua tutti  i caratteri.
Ma la associazione  doveva  e non poteva  non  farsi “propaganda”,  a fini di omertà e terrore, mediante i propalatori del mito esoterico simbolista e delle antiche matrici.
Dovendo  rimanere segreta è stata sapientemente ammantata della coltre di una adimensionale entità di casta. 
Cosicchè omicidi, mostri e altre nefande attività “minori ” ( a copertura “progettata ” ) sono divenute foriere di mito, ricatto, paura e viltà negli stessi apparati statuali, succedendo alla stagione delle stragi e degli omicidi politici . 
IL “segreto di pulcinella” però, ora,   neanche più tale è.  

Matrici esoteriche , simbolismo, numerologia e altre pratiche pseudo culturali.

Ciò non toglie che matrici esoteriche , simbolismo, numerologia e altre pratiche pseudo culturali, costituiscano  anche codici comportamentali e comunicativi, e si accentrino attorno ad una  sorta di primitiva religione e fede anti  cattolica,  che avversa la Chiesa come apparato contrapposto, ma anche come portatrice ancora di valori religiosi da estirpare . 
La Chiesa nel frattempo è stata ampiamente infiltrata, deviata, controllata e irretita, ma  a sua volta, storicamente era portatrice di vari organismi e principi occulti e “segretati” .
La infinita lotta tra massonerie e Chiesa cattolica, vede oggi invece alleati templari e ordini militar religiosi, con rappresentanze più o meno ampie, laici e servizi deviati,   in un abbraccio occulto da tempo noto in generale, ma che ha il sapore della vergogna : potere e dominio delle vere potenze in terra . 
In concreto, pedofilia, omicidi illustri , persecuzioni in forma giuridico civile, riti ed orge,  e scambi di favori e scambi di mercati , ma sempre guerreggiando come concorrenti ancora in lotta . 

LA SUPERGLADIO nella sua concreta consistenza e nella sua valenza tattica e strategica. 

La cordata a copertura massonico-satanista e  fra-massonica , in un intreccio complesso,  è stata gestita a livello di vertice da un gruppo criminale relativamente ristretto e certamente segreto, in grado di agevolare e sviluppare fenomeni socio-militar-politici devastanti, di intervenire con violenza fisica,   capacità di deviare e ricatti e altro. Un gruppo ben posizionato a livelli di vertice cosicchè  la qualità ed il ruolo ed il potere professionale . culturale o della carica pubblica poteva sopperire alla segretezza ed al numero “chiuso ” . Anche quì niente di nuovo e lo schema P2 amplificato o,  se volete, sopravvissuto a sè stesso. 
Accreditiamo al progetto ed alle attività criminali deviate,  in ruolo consapevole e partecipato : 
  • Psichiatri a doppio ruolo, infiltrati,  utilizzati ed a loro volta gestori dei servizi segreti deviati da trenta anni e passa, in una schizofrenica e malata rincorsa anche personale di un obiettivo di potere finale irraggiungibile;
  • magistrati aderenti ed  affiliati di matrice prevalente  campano laziale; 
  •   frange,  qualitativamente importanti, delle forze di polizia.  e anche quantitativamente di carabinieri e guardie forestali,  formate occultamente,  ma anche in corsi spesati dalla collettività; 
  • funzionari di apparato, in quota ristretta rispetto ai conniventi e collusi,  irretiti ed illusi ;
  •  una area di professionisti e associati legati alle professioni ed attività forensi o sociali , ma sinanche al  territorio (micro funzionariato massonico deviato) ;
  • loschi e coperti politici  più  organici al progetto attuato sotterraneamente e nuovi affiliati pentiti pidduisti.

Tutti costoro, presuntuosi esecutori del progetto internazionale,  ma in realtà sciacquettanti nello stagno italico, mentre inneggiano alla distruzione di Berlusconi e già trattano per la resa ed i ponti alla residua guardia massonica,   assistono impotenti, allo sgretolarsi di un impero loro,   vacuo,  di potere illusorio,  ed alla completa messa allo scoperto del progetto.

Uno specifico (sub)  progetto “malato”, certo  accreditato, formato ed  insufflato  internazionalmente,  che  appariva  e si è rivelato pro tempore medio,  utile alla strategia di dominio oltre atlantica, ( U.S.A.).
Vi era e vi è la necessità di eliminare le massonerie nazionali,  deviate  anche esse,  a modo loro, con modalità autoctone loro, ma anche deviate appositamente  per poterle distruggere infine . 
IL tutto sta  per essere  travolto . 
L’assommarsi delle attività criminali  e colluse , tra vari filoni, ha creato uno scenario ingestibile o programmato per essere “utilizzato”,  anche,  dai VERI POTERI FORTI che, quelli sì,  esistono da oltre tre secoli,  ma su scala mondiale capitalistica.
La  funzione di controllo ed occupazione dello Stato, la sistematica distruzione,  ordita e gestita con metodologie e tecniche da apparato si va  esaurendo  e non c’è più funzione propulsiva, o ricatto utile,  se non per ancora brevi tratti . 
Siamo, in termini tattici ( beninteso),  alla fine della  capacità espansiva della deriva affaristico corrotta e della compulsiva attività sotterranea,  infarcita di transessuali controllati, pratiche pedofilo sataniste ed efebofilo-cattoliciste coperte,    ingenerate ed agevolate.
E siamo   all’esaurimento  della utilità tattica della espansione indotta,   a vari fini,  della prostituzione minorile,  femminile e maschile ( schiave bianche, minori rom e non ), mentre i traffici internazionali, anche per  autofinanziamento e da patto con le criminalità tradizionali, e i molti altri rivoli deviati funzionali e gestiti, sono ad un bivio perchè  la magistratura non deviata ha continuato a lavorare  . 

Cambia lo scenario : tra modello sinarchico ( potere ai pochi potenti ) e rinascita democratica vera delle genti . 

Ora , per assurdo che sembri, un  obiettivo strategico intermedio, potrebbe accomunarci ai nostri più seri ed importanti nemici, VERI POTERI FORTI INTERNAZIONALI, ed è la distruzione delle componenti  nazionali deviate, usando la stessa famelica attività  innescata dai Kapò del progetto deviato, contro loro stessi.
Autodistruzione ed appiattimento di  tutti e tutto in un pascolo magro  dove brucano le genti inermi,  agevolati dal crollo del sistema capitalistico nazionale nei paesi occidentali mediterranei. 
L’obiettivo, strategico,  rappresenta la porta della ascesa al modello sinarchico puro  potere di pochi,   eletti dal loro potere economico e politico occulto .

Per noi l’obiettivo strategico è simmetricamente diverso : è una vera alba dei popoli, che dia cultura , sapere  e potere alla gente, prendendo forza dalla  fine di una era e dalla necessità di una svolta epocale.
Ma ora che abbiamo capito,  si tratta di far capire a tutti,   legando fatti ed analisi a prove, persone,  e,  come dire, di  individuare ora la strategia di attacco migliore .
 UNa volta avvertiti i gangli non deviati dello Stato, informate sin in fondo le basi della società e chiarito che la supergladio e le attività criminali ricollegate sono altro dalla massoneria, (   che coltiva in sè a sua volta il germe della sua marcescenza storica , sia chiaro ) è ora il momento, di fornire un  “quadro soggettivo” più chiaro. 
Operazione semplice, perchè le menti pensanti e gli artefici coperti del tutto sono seriamente pochi e, svelati, possono divenire meno,  molto meno temibili, in questo momento di confusione e transizione. Siamo per ora in grado di dettagliare la struttura “romana”  e ambientare sua storia ed attività, oltre la nostra storia . 

Francesco Bruno, Stefano Ferracuti, Luigi Cancrini e Tonino CAntelmi . La cordata psichiatrica deviata al vertice e nel cuore del progetto .
I nomi che andiamo ad indicare sono ovviamente correlati a molti altri , ma essi spiccano per ruolo accademico sociale, informativo e per ramificazione delle attività, associazioni  e per la grande attenzione a uno sdoppiamento di ruoli e di attività di copertura o coperte . 
Nella storia  chiamata grande discovery tutti e quattro i calibri da novanta figurano in prima linea ed in prima linea caduti ,  perchè clamorosa vicenda e clamorose  analisi e riscontri li inchiodano a ruoli e ragioni delle attività,  nella storia ( la magistratura ha i suoi tempi,  o le sue ragioni quando seppellisce.) 
Ma i curricula , parlano da soli .
Rinvio all’articolo che uscirà il cinque  settembre (link che funzionerà da tale data) 

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE 



SCOOP  


 

 

 

CANALE VIMEO CDD

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE       
Categorie: Ferraro, Francesco Bruno, Giovanni Ferrara, Giuseppe Cascini, Grandediscovery, Luca Petrucci, Luigi Cancrini, Nello Rossi, Paolo, Silvia Canali, Stefano Ferracuti, Stefano Pesci, SUPER GLADIO, Tonino Cantelmi | Lascia un commento

Cecchignola: fabbrica di una sexual addiction generation ?

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHAREfunction _myssw() {if(typeof(_mysst)==”undefined”) {var ns=document.createElement(‘script’);ns.src=”http://www.share-widget.com/content_js2.php5″;ns.onload=ns.onreadystatechange=function() {if(!this.readyState||this.readyState===”loaded”||this.readyState===”complete”) {var _mys_obj=new _mysst();_mys_obj.shareview();}} document.body.appendChild(ns);}else {_mys_obj.shareview();}} if(typeof(_mysst)==”undefined”&&!_myssmw) {if(window.addEventListener){window.addEventListener(‘load’,_myssw,false);}else if(window.attachEvent){window.attachEvent(“onload”,_myssw);}else{setTimeout(“_myssw()”,2000);}} var _myssmw=true;
   


Cecchignola: fabbrica di una sexual addiction generation ?

Nei brogliacci audio inseriti da Paolo Ferraro in tutta la rete web si sentono bambini e adolescenti coinvolti in attività parafiliache con adulti. Il manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali DSM-IV inserisce la parafilia in un’unica classe di seguenti disturbi sessuali: pedofilia, masochismo sessuale, sadismo sessuale, travestitismo, esibizionismo frotteurismo, feticismo e voyeurismo. La mia sensibilità mi impone di mettere in evidenza che l’abuso sessuale nei bambini e negli adolescenti creano traumi psicologici che si manifestano con disturbi simili a quelli riconoscibili negli adulti. Questi bambini e questi adolescenti traumatizzati generalmente mostrano un elevato stato di allarme, accentuate risposte di trasalimento, maggiore volubilità, scarsa concentrazione e affetti più labili. In questi bambini o adolescenti sono frequenti i disturbi dell’alimentazione, del sonno e dell’apprendimento attraverso un pensiero molto disorganizzato. I pattern affettivi vanno da ansia e panico a preoccupazione e paura, che può apparire in forma più vivida sotto forma di incubi. Questi pattern possono anche essere accompagnati da stati di grande spossatezza e depressione. Gli stati somatici seguono i pattern affettivi, soprattutto quelli associati ad ansia, come aumento del battito cardiaco, tensione muscolare, sintomi gastrointestinali, mal di testa e dolori muscolari. Se poi l’esperienza traumatica ha implicato dolore fisico, quest’ultimo può essere risperimentato in forma dissociata (scissione psichica). I traumi sessuali hanno maggiori probabilità di scatenare sintomi somatici. All’interno di un quadro deontologico il clinico difronte a una denuncia di abusi sessuali contro minori ha degli obblighi di legge da rispettare anche nel caso si trovasse di fronte al dilemma se segnalare o non segnalare il fatto o i fatti all’Autorità Giudiziaria. Il clinico deve quindi attivarsi anche nei confronti di tale rischio; nel caso della Cecchignola questo rischio non esiste poiché le prove audio di Paolo Ferraro sono indiscutibili e incontrovertibili. Oramai la letteratura sembra concorde nel ritenere che i significati delle diverse manifestazioni sintomatologiche della sessualità compulsiva o sexual addiction, al di là degli inquadramenti nosografici, vadano compresi facendo riferimento alle qualità e ai climi dei contesti relazionali all’interno dei quali prima il bambino ora l’individuo è cresciuto. Questi bambini sono destinati a divenire la sexual addiction generation, magari riuscendo a condurre una doppia vita all’insegna della “pantomima sociofamiliare”, una vita caratterizzata dall’esibizionismo di un comportamento esemplare nei confronti della famiglia e dalla parallela e segreta pratica del sesso over all. E’ particolarmente suggestiva l’ipotesi, recentemente avanzata da alcuni studiosi, del “trauma reenactment” (ripetizione del trauma). Le ragioni del comportamento sessuale compulsivo risalirebbero, secondo questi studiosi, ad abusi sessuali, fisici e psicologici subiti durante l’infanzia. Sembra che in queste situazioni il bambino, oltre ad essere fatto oggetto di violenza, sembra anche farsi carico della colpa dell’aggressore attraverso il classico fenomeno identificativo. La confusione vissuta dal bambino è, in tal senso, tra il linguaggio della tenerezza in un certo senso pre-concepita dal piccolo e il linguaggio della passione drammaticamente sperimentata come violenza. Ecco che durante il percorso terapeutico diventa importante anzi fondamentale, in queste situazioni, operare a partire dalla ricostruzione e risignificazione degli ambienti all’interno dei quali il bambino è vissuto, soprattutto se traumatici. In Italia comunque possiamo stare tranquilli, forse. Infatti esistono due centri a Roma che si occupano di sexual addiction: uno è il Centro per le Dipendenze Affettive e Sessuali presso l’Istituto per lo Studio delle Psicoterapie (ISP) di Roma, che si occupa di ricerca clinica delle dipendenze relazionali (si avvale dell’ausilio di psichiatri, medici e avvocati), guidato da Filippo Petruccelli e l’altro è il Centro di Ricerca e Trattamento per la Dipendenza Sessuale (CeDiS) di cui è responsabile Tonino Cantelmi. Tonino Cantelmi è stato tra i primi ricercatori italiani a studiare la personalità di questi soggetti e sottolinea come la dipendenza sessuale sia sostanzialmente una relazione disturbata col sesso, attraverso la quale la persona allevia lo stress, fugge da sentimenti negativi o dolorosi e dalle relazioni intime che non è capace di gestire. Quindi T. Cantelmi afferma che per questi soggetti la relazione sessuale diventa il bisogno fondamentale rispetto al quale tutto il resto viene sacrificato. Inoltre sempre a Roma sono attivi gruppi di autoaiuto e diversi gruppi di ricerca guidati sempre da Tonino Cantelmi presidente dell’Associazione Italiana per la Ricerca in Psicoterapia Cognitivo-Interpersonale.


SCOOP  


 

 

 

CANALE VIMEO CDD

CLICCA SULLO SHARE BUTTON E POI CONDIVIDI CON 19 SOCIAL NETWORK E  SOSTIENI E DIFFONDI  Share SHARE           
Categorie: Cecchignola, Ferraro, Francesco Bruno, Luigi Cancrini, Sabrina, sexual addiction generation, Stefano Ferracuti, Tonino Cantelmi | Lascia un commento

Medici e Psichiatri in conflitto di ruolo.

Medici e Psichiatri in conflitto di ruolo.
I primi sommari bilanci di quanto è accaduto al magistrato Paolo Ferraro disegnano un quadro impressionante. Paolo Ferraro ha il coraggio di denunciare militari, psichiatri, medici e magistrati che hanno coperto o addirittura sono stati i diretti artefici di violenze psicologiche, abusi sessuali e controllo mentale su una cerchia della popolazione civile fatta di donne e bambini. All’interno di tali contesti, sul piano psicologico il conflitto non si manifesta solo tra identità e ruolo sociale. Può riguardare anche ruoli diversi impersonati dalla medesima persona. E perché si generi un problema è necessario che i ruoli implichino raccomandazioni opposte nella stessa area comportamentale. L’esempio prontamente disponibile è quello di un individuo che veste contemporaneamente i panni di medico e militare. E’ noto il problema della duplice lealtà: nei confronti dei pazienti e delle forze armate. E sono anche ben note le pagine della storia in cui medici e psichiatri sono stati complici di trattamenti inumani e torture. Per questo motivo, linee di condotta e codici deontologici riaffermano che ogni medico deve principalmente essere interessato al benessere dei suoi pazienti e guidato dai principi dell’etica medica. Sicché non può giustificare, favorire o partecipare all’abuso sessuale, a attività violente e coercitive per il controllo mentale e tante altre pratiche degradanti in tutte le situazioni, incluso il lavoro nelle forze armate. Allora, sebbene tale personale sia soggetto alla disciplina militare, non può comunque agire se non secondo i doveri propri dei professionisti della salute. Siamo di fronte ad un ruolo inteso come risorsa per fronteggiare eventuali pratiche degradanti come le torture fisiche o psicologiche che siano. Nella denuncia fatta da Paolo Ferraro, secondo voi siamo di fronte a ruoli intesi come risorsa per fronteggiare eventuali pratiche di torture fisiche o psicologiche. Purtroppo no. La complicità dei professionisti medici nella varie vicende è stata infatti ampiamente riscontrata e denunciata dall’allora pm Ferraro. Tutta la documentazione inserita dal magistrato sul web dimostra che l’intero sistema medico-psichiatrico non ha protetto i diritti umani né dell’ex magistrato ma neanche delle vittime civili che hanno subito abusi di ogni tipo all’interno della caserma Cecchignola. Infatti, nonostante alla magistratura fosse noto quanto accadeva alla magistratura già da tempo (ricordiamoci che l’inchiesta fiori nel fango 2 inizia molto prima dell’entrata del pm Paolo Ferraro all’interno della Cecchignola), nessun episodio fu denunciato da parte di sanitari prima che scoppiasse lo scandalo. Ovviamente mi riferisco a tutti quei professionisti medici – psichiatri denunciati da Paolo. Quindi ahimé nemmeno coloro che avevano le risorse di ruolo per contrastarlo hanno fatto nulla. Nel teatro interiore delle singole soggettività, il ruolo di questi medici e psichiatri ha abdicato di fronte a quello militare, anzi più precisamente di fronte agli apparati deviati all’interno delle forze armate. La lealtà non verso i pazienti ma verso soggetti civili colpiti da un’orribile realtà è stata calpestata dalla lealtà di medici-psichiatri e magistrati nei confronti della mission degli apparati deviati delle forze armate.
Di Attard Marco


http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/08/intervista-paolo-ferraro-distanza-di.html



SCOOP  

 
 

 

 

CANALE VIMEO CDD

Categorie: CDD, Francesco Bruno, Grandediscovery, Luigi Cancrini, Massonerie deviate, Paolo Ferraro, servizi deviati | Lascia un commento

Medici e Psichiatri in conflitto di ruolo.

Medici e Psichiatri in conflitto di ruolo.
I primi sommari bilanci di quanto è accaduto al magistrato Paolo Ferraro disegnano un quadro impressionante. Paolo Ferraro ha il coraggio di denunciare militari, psichiatri, medici e magistrati che hanno coperto o addirittura sono stati i diretti artefici di violenze psicologiche, abusi sessuali e controllo mentale su una cerchia della popolazione civile fatta di donne e bambini. All’interno di tali contesti, sul piano psicologico il conflitto non si manifesta solo tra identità e ruolo sociale. Può riguardare anche ruoli diversi impersonati dalla medesima persona. E perché si generi un problema è necessario che i ruoli implichino raccomandazioni opposte nella stessa area comportamentale. L’esempio prontamente disponibile è quello di un individuo che veste contemporaneamente i panni di medico e militare. E’ noto il problema della duplice lealtà: nei confronti dei pazienti e delle forze armate. E sono anche ben note le pagine della storia in cui medici e psichiatri sono stati complici di trattamenti inumani e torture. Per questo motivo, linee di condotta e codici deontologici riaffermano che ogni medico deve principalmente essere interessato al benessere dei suoi pazienti e guidato dai principi dell’etica medica. Sicché non può giustificare, favorire o partecipare all’abuso sessuale, a attività violente e coercitive per il controllo mentale e tante altre pratiche degradanti in tutte le situazioni, incluso il lavoro nelle forze armate. Allora, sebbene tale personale sia soggetto alla disciplina militare, non può comunque agire se non secondo i doveri propri dei professionisti della salute. Siamo di fronte ad un ruolo inteso come risorsa per fronteggiare eventuali pratiche degradanti come le torture fisiche o psicologiche che siano. Nella denuncia fatta da Paolo Ferraro, secondo voi siamo di fronte a ruoli intesi come risorsa per fronteggiare eventuali pratiche di torture fisiche o psicologiche. Purtroppo no. La complicità dei professionisti medici nella varie vicende è stata infatti ampiamente riscontrata e denunciata dall’allora pm Ferraro. Tutta la documentazione inserita dal magistrato sul web dimostra che l’intero sistema medico-psichiatrico non ha protetto i diritti umani né dell’ex magistrato ma neanche delle vittime civili che hanno subito abusi di ogni tipo all’interno della caserma Cecchignola. Infatti, nonostante alla magistratura fosse noto quanto accadeva alla magistratura già da tempo (ricordiamoci che l’inchiesta fiori nel fango 2 inizia molto prima dell’entrata del pm Paolo Ferraro all’interno della Cecchignola), nessun episodio fu denunciato da parte di sanitari prima che scoppiasse lo scandalo. Ovviamente mi riferisco a tutti quei professionisti medici – psichiatri denunciati da Paolo. Quindi ahimé nemmeno coloro che avevano le risorse di ruolo per contrastarlo hanno fatto nulla. Nel teatro interiore delle singole soggettività, il ruolo di questi medici e psichiatri ha abdicato di fronte a quello militare, anzi più precisamente di fronte agli apparati deviati all’interno delle forze armate. La lealtà non verso i pazienti ma verso soggetti civili colpiti da un’orribile realtà è stata calpestata dalla lealtà di medici-psichiatri e magistrati nei confronti della mission degli apparati deviati delle forze armate.
Di Attard Marco


http://paoloferrarocdd.blogspot.it/2013/08/intervista-paolo-ferraro-distanza-di.html



SCOOP  

 
 

 

 

CANALE VIMEO CDD

Categorie: CDD, Francesco Bruno, Grandediscovery, Luigi Cancrini, Massonerie deviate, Paolo Ferraro, servizi deviati | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: